mag 11, 2010

scritto da vectorfly | 24 Commenti | visite: 5.978

Tutorial Illustrator – Boccia di vetro

In questo Tutorial vedremo come creare con Illustrator una boccia di vetro piena d’ acqua che potremo arricchire con dei simpatici pesciolini.
Crea un cerchio con lo strumento ellisse: tieni premuto il tasto Shift mentre trascini così otterrai un cerchio perfetto. Il cerchio dovrà essere colorato di bianco e senza contorno, ma per facilitare i primi passaggi per ora dagli un colore qualsiasi:

Prendi di nuovo lo strumento ellisse e disegna un ovale (fallo di un colore diverso dal precedente), che deve essere posizionato più o meno ai  ¾ del cerchio (fai un po’ di prove per avere la dimensione più adatta):

Fai una copia di quest’ovale (seleziona con la freccia nera, tieni premuto Alt e trascina, per “clonare” l’oggetto), e tienila da parte: dopo ci tornerà utile!

Seleziona le due forme con la freccia nera, vai in Finestra > Elaborazione tracciati e seleziona Scomponi:

Sempre con gli oggetti selezionati, vai in Oggetto > Separa, così le forme che abbiamo creato saranno divise,  e puoi ora selezionare  l’ovale  sopra e le linee che si sono create ed eliminarle (puoi selezionare con la freccia nera e premere il tasto Backspace della tastiera o andare su Modifica > Taglia)

Seleziona (con la freccia nera) la forma che abbiamo creato, dalle un colore bianco e vai su Effetto > Stilizzazione > Bagliore interno. Fai un po’ di prove (imposta l’anteprima!) e come colore scegli un azzurro abbastanza intenso e segnati il colore che hai usato perché dopo ti servirà di nuovo.

Riprendi l’ovale messo da parte e clonalo (come abbiamo fatto prima), poi rimpiccioliscilo un po’con la freccia nera:

A quest’ultimo ovale (dopo averlo colorato di bianco) dobbiamo applicare lo stesso effetto di prima, ma con valori diversi: quindi andiamo in Effetto > Applica bagliore interno e cercate di renderlo più chiaro del precedente:

E così anche per l’altro ovale (anche questo bianco):

Componi la figura. Per un lavoro più preciso possiamo allineare selezionando tutto con la freccia nera e clicchiando su Allineamento orizzontale al centro:

Creiamo un nuovo livello. Posizionati sul secondo livello e disegna due ovali che andranno posizionati all’interno della boccia. Poi colorali con lo stesso colore azzurro che ti avevo detto di segnarti (l’avevi fatto,vero?! ).

Imposta una trasparenza di circa  40%  per l’ovale grande, 15% per l’ovale piccolo. Clona il cerchio della boccia e rimpiccioliscilo:

Prendi l’ovale disegnato prima, posizionalo sul cerchio, selezionali e vai in Finestra > Elaborazione tracciati e seleziona Scomponi:

Sempre con gli oggetti selezionati, vai in Oggetto > Separa (come abbiamo fatto prima) taglia la parte sopra che non serve e colora il cerchio inferiore prelevando il colore dall’ovale sopra,e dagli un opacità del 15% e il porta tutto nella boccia disegnata prima

Per dare qualche riflesso al vetro disegniamo tre cerchietti bianchi (se vuoi puoi sfumarli andando su Effetto > Sfocatura > Controllo sfocatura) e li portiamo sull’oggetto

La tua boccia è pronta! Nel prossimo Tutorial vedremo come aggiungere dei simpatici pesciolini:


Ti consiglio..

  1. Grazie ancora per una lezione di illustrator,
    ps sei delle mie parti perchè anche noi spesso
    diciamo e poi, e non variamo con in seguito,
    quindi ecc ecc come fanno i nordici

  2. Although the glass doesn’t look to good, the overall result is very nice :) you should try to use something else not that inner glow effect ; but it’s just my opinion

  3. ciao sei davvero molto brava e paziente, anche nei piccoli dettagli. Complimenti!!

  4. Sono felice che ci siano persone come te disponibili ad insegnare programmi complicati come illustrator.Stiamo però attenti a non insegnare il pressapochismo e l’imperfezione.
    Il mondo della grafica è stato invaso da persone incompetenti che sapevano usare il computer ma non avevano la più pallida idea di cosa stessero facendo, creando così danni enormi nel mercato.
    Ora, riguardo ai tuoi tutorials, e ripeto apprezzo l’impegno, cercherei di essere più preciso e non cancellare con la freccia bianca gli errori causati per la mancanza di conoscenza dei comandi “allinea”, “scostamento tracciato”, per esempio…usare il pc è facile, farlo da professionisti è un altro pianeta. Stiamo attenti a non fare danni, o almeno a rendersene conto.
    Buon lavoro, Marco

  5. Scusate ma non capisco dove sia la cura dei particolari.
    Tutto è fatto in modo empirico ed approssimativo senza allineare gli oggetti.

    Secondo lo spessore della boccia è sproporzionato.

    Terzo quello che dovrebbe essere il foro della boccia sembra un tappo.

    Mancano le basi della volumetria, della teoria delle luci e a dire il vero anche una competenza professionale che mi pare il minimo quando si vuole insegnare qualsiasi cosa.

    • Ciao,
      rispondo a te e Marco. Lo spirito dei miei tutorial è quello di far familiarizzare gli utenti con gli strumenti di Illustrator, proponendo tutorial semplici e alla portata di tutti(o quasi), dato che dichiaratamente mi rivolgo a chi vuole imparare ad usare Ai, e non ai professionisti; considerando inoltre i tempi che mi impone Youtube(ossia 10 minuti). Ovviamente il disegno poteva essere di molto perfezionato e reso più realistico, e ho semplificato molto i passaggi per le esigenze che ho scritto su. In ogni caso io apprezzo molto le critiche costruttive e le collaborazioni, quindi invito entrambi a realizzare la loro versione di questo Tutorial e ad inviarmela attraverso la mail che trovate in “Contatti”, sarò felice di pubblicarla, ovviamente specificando che siete voi gli autori. :-)
      Vectorfly

      • Ciao Vectorfly, ribadisco che apprezzo molto la volontà di insegnare questi programmi, i tutorials sono un mezzo molto pratico per imparare un programma, a volte molto più di noioso manuale. La mia critica nasce da un mondo di persone che hanno imparato ad usare il pc e spacciandosi poi per grafici tralasciano lo studio della grafica e soprattutto tralasciando la precisone anche nei particolari di prim’ordine creando un mercato basato sulla velocità ed il pressapochismo, cosa che poi diventa presappochisismo culturale, basato sull’apparenza, sull’effetto, non sulla sostanza ela professionalità. Nel caso del tuo esempio un consiglio che potrei dare, spassionato, poi sarai tu a valutare, è quello di dividere il tuo tutorials in due o tre tutorials, cioè creandone uno in bianco e nero dove spieghi la costruzione precisa e corretta di una boccia di vetro (con i comandi allinea,scostamento tracciato , in modo da insegnare le regole ei mezzi per una buona e perfetta costruzione), un secondo tutorial dove insegni il colore….un terzo con gli effetti speciali, le trasparenze, i riflessi.
        Ripeto, non voglio insegnare niente a nessuno, e apprezzo la tua volontà, non volgio criticare la tua grafica, solo consigliare dei bocconcini anzichè bocconi, ma bocconcini di lezione attenti ai particolari,che poi sono quelli che alla fine determinano la qualità di un prodotto. Grazie per la tua risposta, buon lavoro.Marco

        • Come dice Marco a fare le cose di fretta può rischiare di far sembrare che sia prassi corretta.

          E soprattutto può dare l’illusione (che già viene praticamente diffusa nelle scuole) che fare grafica sia cosa semplice e per tutti.
          Questo implica che nella realtà l’Italia sia piena di etrni principianti a buon mercato convinti di conoscere il mestiere.

          Usare gli strumenti di Illustrator in modo corretto serve a far risparmiare tempo anziché a farne perdere.

          Questo è un concetto estremamente importante e focale.
          Evincere il contrario significa ammettere in partenza che fare le cose così come vengono equivale a saperle fare bene.

          Un cordiale saluto

          C92

      • Ma secondo me voi due state esagerando un po’.

        Se Vectorfly (complimenti, sei bellissima) pubblica risorse gratuite non vedo il motivo di lamentarsi.
        Io mi lamenterei qualora queste risorse fossero a pagamento e lasciassero l’amaro in bocca.

        Secondo me lei è solo una ragazza altruista che vuole condividere le sue conoscenze (tante o poche che siano).

        Avete ragione quando dite che il mercato dei grafici è danneggiato dalle risorse sempre più semplici e spesso poco utili del web, ma io quando decido di farmi fare un’illustrazione, un logo o qualunque cosa sono ancora capace di vedere quando una persona è ingamba oppure no. I professionisti ci sono e non è colpa degli hobbisti che il mondo dei grafici collassa, la verità è che la gente si accontenta di lavori mediocri in cambio di prezzi mediocri o addirittura pari a zero. Se mi rivolgessi ad un grafico o presunto tale, proveniente da una scuola che gli ha insegnato in maniera approssimativa cambierei sicuramente professionista… E’ colpa delle persone che si accontentano… che siamo una società decaduta si vede anche da quello che trasmettono in televisione, non mi stupisco e nemmeno m’infastidisco se poi questa decadenza si riflette anche sul web.

        Vectorfly sta realizzando dei piccoli tutorial come fanno tanti altri nel web e non credo proprio che abbia la presunzione d’insegnare in maniera professionale… in egual maniera dubito che chi visiti un sito di risorse gratuite si aspetti di trovare una formazione professionale.

        Complimenti a Vectorfly! :)

        • Ciao Cuccureddu, non conosco Carlo, e di conseguenza parlo per me:
          sono d’accordo con te per quanto riguarda il”di chi è la colpa”, tanto che avevo scritto che il rischio e la fine di tutto è il pressapochismo .Per quanto riguarda la nota era solo un’analisi da esterno che conosce il mezzo e che ha voluto dare dei consigli, nata sì da una forma un pò critica ma non fine a sè stessa.
          E ripeto, e lo puoi ri-leggere ho sempre apprezzato la buona volontàà di Vector Fly edi chi come lei aiuta ad avvicinarsi a programmi come questi, ma mi sono permesso di proporre un metodo diverso d’insegnamento(una volta conosciuto il problema di vector)o di presentazione dei tutorials, questo metodo può far bene a lei,può far bene agli utenti o no, tutto qui.
          Ciao Marco

          • Sei proprio sicuro di non conoscere Carlo?
            Ho appena notato che tu e lui avete lo stesso indirizzo IP, e, casualmente, difendete sempre le stesse opinioni.
            Io accetto sempre tutte le opinioni e le critiche, purchè siano fatte con onestà e rispetto, e, soprattutto, senza prese in giro.

        • vectorfly, grazie per il tempo che impieghi con noi.
          Complimenti

  6. Brava brava, fanne altri. ciao antonio

  7. Hola:
    soy de Chile, y he seguido tus tutoriales: he aprendido mucho!!!! Gracias!!!! sigue haciéndolos, pensando en aquellos que no somos expertos…. A presto!

  8. studiosixtyfive dice:

    Grazie per i tutorial.
    Sono semplici , non spaventano ne’ dissuadono a provare e non hanno la pretesa, come ho letto nei commenti-critica precedenti, di far sentire da subito le persone dei Grafici pronti a mettersi sul mercato.
    Come per tutte le cose, per diventare bravi, oltre che al talento , si deve ancheessere fortunati nell’incontare persone che, con pazienza e comprendendo i limiti di chi hanno di fronte,trasmettono cio’ che sanno, stimolando la voglia di provare senza sentirsi giudicati. Io non ho ancora Illustrator, lo vedo solo usare dal grafico in azienda, me ne sono incuriosita e , nel frattempo, cerco di portarmi avanti guardando i tuoi tutorial.
    Graze per il lavoro che fai per noi, piccoli neofiti, e grazie per il tempo che spendi per noi e non per te.
    Claudia

Lascia un Commento.